martedì 25 giugno 2013

Gomasio




Il gomasio è un condimento a base di semi di sesamo e sale. E' tipico della cucina dell'estremo Oriente, molto utilizzato ad esempio in quella giapponese. 
E' una valida alternativa al sale, e si sposa bene con molte preparazioni come insalate, verdure cotte, tofu, legumi, riso, zuppe. Conferisce loro un sapore caratteristico, molto aromatico. Inoltre i semi di sesamo sono un buon alimento da includere quotidianamente nella propria dieta perché ricchi di Calcio, Ferro, Potassio, Magnesio, e Fosforo (importanti per la salute delle ossa).
E' importante comunque non esagerare con questo condimento perché i semi di sesamo sono molto ricchi di grassi (prevalentemente acidi grassi omega 6) e quindi ricchi di calorie ( 100 g apportano mediamente 560 Kcal); quindi 4 - 5 cucchiaini da the apportano dalle 70 alle 85 Kcal e dai 100 ai 125 mg di calcio.

Come ho preparato il gomasio?
Ho fatto tostare leggermente in una padella e a fuoco medio i semi di sesamo, i quali devono imbrunire leggermente, bisogna fare attenzione a non tostarli troppo né a farli fumare, perché potrebbero rilasciare sostanze amare e leggermente tossiche per l'organismo umano.
Vi accorgerete che sono pronti quando cominceranno a rilasciare un profumino caratteristico di sesamo (lo sentirete).
Togliere dalla padella e lasciar raffreddare. Nel frattempo tostare leggermente anche del sale marino ( la proporzione può variare da 1:7, quindi 1 cucchiaio di sale e 7 di semi di sesamo fino ad un massimo di 1:20, io ho utilizzato in questo caso la proporzione 1:10), si può utilizzare la stessa padella adoperata per il sesamo.
Far raffreddare anche il sale. Dopo la tostatura vanno triturati; in Giappone viene utilizzato uno strumento apposta il Suribachi ( una specie di mortaio la cui superficie interna è ruvida e lo utilizzano tradizionalmente per triturare vari semi), si può eventualmente utilizzare un mortaio classico (tipo quelli di marmo). La ricetta tradizionale prevede di triturare da prima un po' il sale e poi aggiungere i semi di sesamo, il movimento per la triturazione deve essere circolare, fino a raggiungere la consistenza desiderata. Volendo si possono aggiungere anche erbe aromatiche o alghe sminuzzate, per rendere ancora più gustoso e aromatico il gomasio.
IL gomasio si conserva in frigorifero, meglio in un contenitore a chiusura ermetica.


Nessun commento: