venerdì 14 giugno 2013

Proprietà e benefici dei mirtilli



Il mirtillo nero (Vaccinum myrtillus) è un frutto diffuso prevalentemente nell'emisfero settentrionale, in Italia si trova soprattutto nei boschi delle Alpi e dell'Appennino, ma lo si può comunque coltivare.
Questo frutto ha pochissime calorie (circa 30 Kcal per 100 g di prodotto) e contiene vitamina C, Vitamina A, fibra, acidi organici e soprattutto flavonoidi e antociani , dei potenti antiossidanti.
Al mirtillo vengono tradizionalmente attribuite molte proprietà benefiche, alcune anche confermate dalla ricerca scientifica. Gli effetti benefici dei mirtilli sembrerebbero legati soprattutto alla quantità di antiossidanti; di questi i più abbondanti sono gli antociani.
Vediamo alcuni degli effetti benefici sulla salute attribuiti ai mirtilli:

Salute cardiovascolare: secondo diversi studi, il consumo regolare di mirtilli riduce il rischio di malattie cardiovascolari; ad esempio nel famoso studio delle infermiere americane (Nurses Health study), le donne che consumavano regolarmente mirtilli avevano una minore incidenza di patologie cardiovascolari.
Gli effetti benefici sembrerebbero legati alla presenza di antociani, i quali hanno dimostrato la capacità di ridurre la permeabilità vascolare, migliorare la flessibilità dei vasi sanguigni, limitare l'infiammazione e l'aggregazione piastrinica (e quindi la possibile formazione di coaguli e trombi). 
Inoltre gli effetti benefici degli antociani contenuti nel mirtillo sono stati sfruttati anche per il trattamento della retinopatia diabetica e ipertensiva


Tratto Urinario: Tradizionalmente il succo di mirtilli, insieme a quello di uva ursina, viene utilizzato in campo erboristico per combattere le infezioni del tratto urinaro. L'effetto benefico sembrerebbe legato alla capacità del succo di mirtillo di ridurre l'adesione dei batteri alle pareti del tratto urinario. Sebbene gli sudi non siano ancora conclusivi, sembrerebbe in effetti che il succo di mirtillo sia efficace nel ridurre le infezioni urinarie.

Demenza: Gli antociani, soprattutto quelli contenuti nel mirtillo, hanno dimostrato promettenti effetti benefici nel trattamento delle demenze senili, anche se la maggior parte degli studi sono stati condotti per ora su modelli animali. Recentemente alcuni ricercatori dell' Cincinnati Academic Health Center hanno osservato un miglioramento della memoria in alcuni soggetti anziani a cui avevano somministrato 2 tazze al giorno di succo di mirtillo. 

Tumori: L'abbondante presenza di antiossidanti rende questi frutti utili per la prevenzione delle malattie tumorali. L'abbondante presenza di antociani e acido ellagico sembrerebbero alla base dell'effetto antitumorale del mirtillo.

Come sempre vale la regola del variare le proprie scelte a tavola e includere soprattutto frutta intera perché la fibra ha ottime proprietà e contiene anche tanti antiossidanti.
Il mirtillo si può assumere anche sotto forma di succo, in questo caso scegliete succo di mirtillo concentrato (100%, senza zuccheri aggiunti e meglio da coltivazione biologica). 
Il succo di mirtillo lo si può assumere così com'è oppure utilizzarlo (come ho fatto oggi io) per aromatizzare l'acqua. Ha un sapore molto buono e sono sufficienti 4-5 cucchiai al giorno. Potete utilizzare quest'acqua da sorseggiare durante il giorno oppure da portare al mare o in piscina.

N.B anche il succo di mirtillo contiene calorie (100 ml apportano circa 35 Kcal)


Succo concentrato di mirtillo diluito in acqua, ho aggiunto anche qualche mirtillo essiccato.

FONTI:

Camire ME., (2002),  Phytochemicals in the Vaccinium family: Bilberries, blueberries and cranberries. In: Meskin MS, Bidlack WR, Davies AJ, Omaye ST, Phytochemicals in Nutrition and Health. Boca Raton, FL: CRC Press: 19-40.

Qin Y, Xia M, Ma J, et al., (2009),  Anthocyanin supplementation improves serum LDL- and HDL-cholesterol concentrations associated with the inhibition of cholesterol ester transfer protein in dyslipidemic subjectsAm J Clin Nutr.;90(3):485-492.

Joseph JA, Shukitt-Hale B, Casadesus G., (2005),  Reversing the deleterious effects of aging on neuronal communication and behavior: Beneficial properties of fruit polyphenolic compounds.Am J Clin Nutr.;81(1):313S-316S.

- Maugini E., Maleci Bini L., Mariotti Lippi M., Manuale di botanica farmaceutica, 2006, VIII edizione, PIccin





Nessun commento: